venerdì 1 aprile 2011

Anche questo è per il meglio

Nelle mie letture e ricerche sulla cultura ebraica, mi sono imbattuto un giorno nella frase "Gam Zu Le Tovà" e ne sono rimasto affascinato.
Gam Zu Le Tovà significa "Anche questo è per il meglio".
Ci troviamo ogni giorno a lottare contro mille ostacoli, ad arrabbiarci per mille motivi, anche quando i principi del Reiki ci dicono "Proprio per oggi non mi arrabbierò".
Ma trovare una frase che si lega così bene a queste situazioni mi ha colpito.
Quante volte ci sentiamo vittime? Quante volte ci chiediamo se qualcuno, lassù in alto, si è dimenticato di noi, ci ha abbandonato?
Forse un po' di fiducia in Lui non guasterebbe, forse dovremmo credere in un Piano più grande di noi e della nostra quotidianità.
E per questo riporto, riassunto, un racconto di Martin Buber, da I racconti dei Hassidim:
In un piccolo stato, un energico sovrano era consigliato da un ebreo molto saggio, che in ogni occasione era solito ripetere "Gam Zu Le Tovà" (anche questo è per il bene), se il Signore ha voluto che accadesse.
Un giorno una banda di briganti attaccò il corteo reale e il re rimase gravemente ferito a una gamba. Mentre veniva curato,il consigliere ripeté la frase: "Gam Zu Le Tovà".
Il sovrano, poco propenso in quel momento a pensieri filosofici per il dolore, si irritò molto e fece imprigionare il consigliere.
Mesi dopo, per il solstizio di primavera, il re, nuovamente in forma, uscì per una partita di caccia.
Una tribù pagana lo catturò per sacrificarlo alla dea Madre per la festa di primavera, ma quando lo spogliò per prepararlo al sacrificio, vide le brutte cicatrici dovute all'attacco dei briganti e non potendo sacrificare alla dea un uomo meno che perfetto, lo lasciò libero.
Tornato alla reggia, il re fece subito liberare il consigliere, avendo capito che nel suo caso Gam Zu Le Tovà era la verità. Quando però vide il consigliere, stremato dai mesi di prigione, non mancò di fargli osservare come per lui questa frase non avesse avuto valore, dato che aveva dovuto sottostare a una pena ingiusta.
Il consigliere, sorridendo, replicò: se non fossi stato in galera, ieri sarei stato al vostro fianco, catturato con voi, e sarei stato sacrificato al posto vostro, quindi "Gam Zu Le Tovà"!

4 commenti:

  1. Bellissime parole, che come avrai visto ho riportato in uno degli ultimi articoli su piuchepuoi. Grazie davvero, sono rimasto folgorato positivamente dalla frase del blog "Cambia il modo di guardare le cose e le cose che guardi cambieranno". In bocca al lupo Antonio per la buona riuscita dei messaggi che condividi, anche nel web

    RispondiElimina
  2. Letto & apprezzato. Grazie :o)

    RispondiElimina
  3. Grazie. Anche questa è una rifleffione che ci avvicina a Gesù

    RispondiElimina